XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I. nel Parco Nazionale del Pollino – 6/12 ottobre 2019

/XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I. nel Parco Nazionale del Pollino – 6/12 ottobre 2019

XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I. nel Parco Nazionale del Pollino – 6/12 ottobre 2019

Il Parco Nazionale del Pollino, già “Geo Parco mondiale dell’ Unesco” dal 2015 e aderente alla “CETS – Carta Europea del Turismo sostenibile”, scelto dalla C.E.M.M. (Confederazione Europea di Micologia Mediterranea) e UMI (Unione Micologica Italiana) per la XXVII edizione delle Giornate Micologiche e per il XXII Seminario, curato localmente dall’Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre di Castrovillari.

Un ennesimo riconoscimento alla più grande area protetta italiana, il cui ente di gestione  supporta quale co – evento in collaborazione con l’Associazione Tartufi  e Tartufai del Pollino e delle Serra di Castrovillari e che si avvarrà delle guide ufficiali del Parco Nazionale del PollinoAndrea Vacchiano e Francesco Sallorenzo – per la relativa promozione, informazione e divulgazione ambientale del Parco Nazionale del Pollino.

A seguire il comunicato ufficiale dell’Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre di Castrovillari:

“Il 6 ottobre 2019 avrà inizio, presso il Minerva Club Resort Golf di Sibari, l’importante edizione internazionale delle “XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I.“ (-CEMM Confederazione Europea di Micologia Mediterranea –UMI Unione Micologica Italiana) edizione affidata dalla CEMM all’UMI che ha delegato il tutto alla cura logistica dell’Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre di Castrovillari. La manifestazione si svolgerà nel nostro territorio: areale del Parco del Pollino e zone limitrofe, dal 6 al 12 ottobre ed è stata realizzata, come co-evento, con il contributo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino.

Saranno presenti circa 130 micologi provenienti da diverse nazioni europee (Italia, Czech Republic, Bulgaria, España, France, Norway, Portugal) e studieranno le specie fungine del nostro Parco, sia epigee che ipogee. Interverranno alle conferenze scientifiche che si terranno giornalmente oltre 10 ricercatori tra i quali si annoverano alcuni tra i maggiori esperti e studiosi europei nell’ambito micologico dell’agricoltura, tartuficoltura, delle scienze dell’alimentazione. Sarà in effetti presente l’élite della micologia europea.

Sono state invitate all’evento convegnistico e di ricerca, data l’importanza dello stesso e in qualità di uditori, rappresentanze di alunni e docenti di tutti gli Istituti Scolastici Superiori del circondario: per loro è stato riservato anche uno spazio per poter vedere da vicino il lavoro dei ricercatori ogni pomeriggio nei momenti di analisi dei campioni micologici reperiti dagli stessi studiosi durante le escursioni mattutine, nei nove diversi percorsi previsti.

L’Associazione Tartufi & Tartufai del Pollino e delle Serre curatrice dell’organizzazione logistica dell’evento, persegue, nei suoi scopi sociali, fini di salvaguardia e promozione del territorio ed è a stretto contatto con l’Ente Parco Nazionale del Pollino seguendone le linee ed i punti di orientamento in special modo per ciò che riguarda le iniziative di sviluppo sostenibile e delle finalità delle aree di interesse europee Natura 2000. L’Associazione nasce nel 2013 con il principale scopo sociale della salvaguardia e promozione del Tartufo Nero del Pollino (Tuber Uncinatum, Chatin 1887) e di tutto ciò che riguarda la micologia, la biodiversità e l’ambiente del territorio del Pollino sempre in un’ottica di Sviluppo Sostenibile: attraverso il tartufo quindi promuove la cultura (storia, tradizioni, usi e costumi) del territorio e, presso gli Istituti Alberghieri (IPSEOA di Castrovillari, Trebisacce, etc.) -sezione enogastronomica- stipulando iniziative di collaborazione e convenzioni, organizza seminari a sfondo micologico con esperti del settore facendo emergere le proprietà nutraceutiche del tartufo nero del Pollino e stimolando gli alunni a produrre ricette che possano anche esaltare la ricchezza di gusto e profumi di questi tesori naturali.”

Sul sito internet ufficiale ulteriori e maggiori informazioni sull’evento:
www.tartufipollino.it/cronologia/xxvii-giornate-micologiche-cemm/

e nello specifico, a seguire, maggiori informazioni sulle organizzazioni:

Che cos’è la C.E.M.M.?
La C.E.M.M. A. E. (Confederazione Europea di Micologia Mediterranea) è un organismo che opera in ambito europeo, fondato nel gennaio 1993 da tre Associazioni:
– A.M.B. (Associazione Micologica Bresadola) – Italia
– F.A.M.M. (Fédération des Associations Mycologiques Méditerranéennes) – Francia
– S.C.M. (Societat Catalana de Micologia) – Catalogna, Spagna

L’ U.M.I. (Unione Micologica Italiana) ha aderito nel 1993 e la A.M.B. ha lasciato la confederazione nel gennaio 2006.
Nel 2001 si sono associati il “Grupo Micolóxico Galego (GMG)” e la “Asociación micológica “A Pantorra” (Portogallo), e nell’anno 2002 anche la “Sociedad Micològica Valenciana (SOMIVAL)”.
L “Asociación Botánica y Micológica de Jaén (ABMJ)” si è associata nello scorso novembre 2009.
Nel 2010 si è associata la “Federación de Asociaciones Micológicas de Castilla y León” (FAMCAL) e ha aderito anche la NSNF (Norges Sopp-og Nytteveskstforbund) de Norvegia, come membro associativo.
Nel marzo 2011 la FAMCAL (Federación de Asociaciones Micológicas de Castilla y León) ha lasciato la confederazione.

Compozitione del consiglio direttivo:

Presidente : Alessandra Zambonelli (UMI)
Primo Vice-Presidente : Jordi Ferrer Modolell (SCM)
Secondo Vice-Presidente : Danielle Overal (FAMM)
Tesoriere : Marie Antoinette Buroni (FAMM)
Segretario : Alvaro Gobbini (UMI)
Sede sociale : Muséum d’Histoire Naturelle – 60, Bd Jean Risso – 06300 NICE.
e-mail : mycocemm@wanadoo.fr
web : http://mycocemm.pagesperso-orange.fr/index.htm

La C.E.M.M. si occupa di Micologia, in particolare delle specie dell’area mediterranea, con riferimento alla loro cartografia, tassonomia, nomenclatura, ecologia, tossicologia, legislazione e qualsiasi altro aspetto o problema micologico.
Questa confederazione, che raggruppa più di 4000 micologi, organizza un Congresso annuale conosciuto come «Giornate Europee di Micologia Mediterranea” e cura una attività editoriale diretta alla ristampa di opere micologiche fondamentali, attualmente scomparse o inedite come i “Compléments à la flore des Champignons Supérieurs du Maroc di G. Malençon e R. Bertault” pubblicati nel settembre del 2009.

Che cosa è l’ U.M.I.?

· U.M.I. (Unione Micologica Italiana), fondata nel 1969, consta di 32 gruppi micologici a cui sono associati 1.600 soci.

· Direzione : Università degli Studi di Bologna – Dipartimento di Scienze Agrarie – Sezione di Patologia Vegetale – Centro di Micologia Viale Giuseppe Fanin 46 – 40127 – BOLOGNA ITALIA

· E-mail : unione.micologica.italiana@unibo.it

· Site web : dipsa.unibo.it/umiweb/umi/

· Rivista : “Italian Journal of Mycology”. Web : italianmycology.unibo.it

 

By |2019-10-04T17:24:38+00:00ottobre 4th, 2019|General|Commenti disabilitati su XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I. nel Parco Nazionale del Pollino – 6/12 ottobre 2019